Icon--AD-black-48x48Icon--address-consumer-data-black-48x48Icon--appointment-black-48x48Icon--back-left-black-48x48Icon--calendar-black-48x48Icon--Checkbox-checkIcon--clock-black-48x48Icon--close-black-48x48Icon--compare-black-48x48Icon--confirmation-black-48x48Icon--dealer-details-black-48x48Icon--delete-black-48x48Icon--delivery-black-48x48Icon--down-black-48x48Icon--download-black-48x48Ic-OverlayAlertIcon--externallink-black-48x48Icon-Filledforward-right_adjustedIcon--grid-view-black-48x48Icon--info-i-black-48x48Icon--Less-minimize-black-48x48Icon-FilledIcon--List-Check-blackIcon--List-Cross-blackIcon--list-view-mobile-black-48x48Icon--list-view-black-48x48Icon--More-Maximize-black-48x48Icon--my-product-black-48x48Icon--newsletter-black-48x48Icon--payment-black-48x48Icon--print-black-48x48Icon--promotion-black-48x48Icon--registration-black-48x48Icon--Reset-black-48x48share-circle1Icon--share-black-48x48Icon--shopping-cart-black-48x48Icon--start-play-black-48x48Icon--store-locator-black-48x48Ic-OverlayAlertIcon--summary-black-48x48tumblrIcon-FilledvineIc-OverlayAlertwhishlist
TEC - Training, Esperienze, Competenze

Inspiring Speech

Scegli da chi farti Ispirare

Maurizia Cacciatori

Pallavolista

Biografia

Maurizia Cacciatori è una delle più grandi campionesse della pallavolo italiana. Donna immagine dello sport Italiano vanta 228 presenze in Nazionale e con i suoi 18 titoli è tra le atlete più in vista del panorama pallavolistico mondiale. Da Capitana della Nazionale, vince: Oro ai Giochi del Mediterraneo, Bronzo agli Europei del 1999, Argento agli Europei del 2001 ed inoltre il Premio quale Migliore Palleggiatrice al Mondo nel 1998.
Storica la sua partecipazione alle Olimpiadi di Sydney prima qualificazione in assoluto per la Nazionale di pallavolo.
Nella sua carriera da professionista nei club vanta: 4 Campionati Italiani, 1 Campionato Spagnolo, 4 Coppe Italia, 1 Coppa de La Reina, 3 Supercoppe Italiane, 3 Champions League, 1 Coppa CEV e 1 Supercoppa Spagnola.
Dal 2005 collabora con Sky Fox Sports in veste di giornalista sportiva e nel 2015 viene nominata “Ambassador” per Expo 2015.
Da diversi anni si occupa di formazione manageriale dove porta la testimonianza della sua esperienza trattando temi quali: brain storming and problem solving, comunicazione interpersonale e dialogo interno, spirito d’identità di gruppo, gestione delle squadre al femminile, Cambiamento e opportunità, la competizione in ambito femminile, Il valore del saper delegare, Leadership e motivazione.
Vincitrice anche fuori dal campo. Di trofei e soddisfazioni sportive ne ha avute tante, ma ora si dedica al suo successo più grande: Carlos Maria e Ines.
Racconta per la prima volta in un libro la sua vita: "Senza rete" (ROI Edizioni).

Marco Confortola

Alpinista

Biografia

Nato a Bormio nel 1971, è un alpinista estremo (Himalaysta), guida alpina internazionale, maestro di sci nella disciplina alpina ed explorer. Nel 1993 diventa Guida Alpina e nel 1995 Maestro di sci. È membro del CNSAS (Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico). Nel maggio 2008 partecipa alla spedizione Share Everest 2008 durante la quale, insieme a Silvio Mondinelli e Michele Enzio, colloca sul Colle Sud dell'Everest a 8000 m la stazione meteorologica più alta della Terra.
Nel luglio successivo parte per l'ascesa del K2, insieme al connazionale Roberto Manni. Il 1º agosto successivo raggiunge la vetta, ma, a causa del crollo di un seracco sul "collo di bottiglia", è costretto a bivaccare una notte in una buca a 8400 m. con Gerard McDonnell e Meherban Karim. In quelle ore moriranno undici alpinisti, tra i quali lo stesso irlandese. Confortola riesce, grazie all'aiuto di altri alpinisti sopraggiunti per salvarlo, a raggiungere il campo IV e poi il campo base, mentre quasi tutti gli altri moriranno.
Ricoverato per i congelamenti riportati, subisce l'amputazione di tutte le dita dei piedi, ed è costretto a passare dallo scarpone numero 43 al numero 35.
Successivamente all'incidente, nel 2012 conquista il Manaslu e nel 2013 il Lhotse. Nel 2014 si ferma a 200 metri dalla vetta del Kangchenjunga.
Il 23 maggio 2016 raggiunge la vetta del Makalu in compagnia del valdostano Marco Camandona, al suo settimo ottomila.
Il 20 maggio 2017 raggiunge la cima del suo decimo ottomila, il Dhaulagiri. La vetta del Dhaulagiri da parte di Confortola è confermata nell'Himalayan Database e ha ottenuto la certificazione ufficiale.
Notevole l'intervento di salvataggio, operato dallo stesso Confortola con i piloti Piergiorgio Rosati e Michele Calovi, di alcuni alpinisti bloccati sulla montagna, effettuato con un elicottero, tramite baricentrico di 10 metri il 22 maggio 2017, nonostante la stanchezza accumulata per la salita e successiva discesa al Campo Base.

Marco ha scritto diversi libri:

"Giorni di ghiaccio. Agosto 2008. La tragedia del K2" (2011, Dalai Editore)

"Ricominciare"(2011, Dalai Editore)

"Il cacciatore di 8000. La mia sfida alle montagne più alte del mondo" (2018, Hoepli)

"Le lezioni della montagna. I segreti per raggiungere la vetta nella vita di tutti i giorni" (2021, Sperling & Kupfer)

Daniele Massaro

Daniele Massaro

Calciatore

Biografia

Daniele Massaro è stato uno dei più famosi calciatori italiani, soprannominato Provvidenza per la sua capacità di risolvere partite difficili. Esordisce in Serie A nella Fiorentina, per poi passare nel 1986 al Milan. L’anno seguente viene ceduto in prestito alla Roma. Tornato a Milano nel 1989, trova spazio nella formazione milanese (10 goal in Campionato e Coppa dei Campioni). Diventa pedina importante nel gioco della squadra con il nuovo allenatore Fabio Capello, che lo fa giocare nel nuovo ruolo di centravanti. Daniele si adatta alla perfezione e nella stagione 1993-1994 guida la squadra al terzo scudetto consecutivo. In Nazionale esordisce nel 1982 per i Mondiali di quell’anno, vincendone il campionato. Nel 1994 viene convocato nuovamente e segna il goal decisivo che permette all’Italia di passare agli ottavi.

Viene schierato titolare in finale contro il Brasile, ma l’Italia purtroppo guadagna il secondo posto.

Nel 1995 conclude la carriera in Giappone.

Biografia Massaro
Mike Maric

Mike Maric

Apneista

Biografia

Nato a Milano da famiglia istriana, dedica la sua vita a due grandi passioni: la scienza e l’apnea. Laureato in Medicina, docente all’Università di Pavia, nel 2004 è campione mondiale di apnea. A seguito della morte di un amico in mare e di una profonda crisi personale abbandona l'attività agonistica per intraprendere un percorso incentrato sul respiro, in cui il punto di vista scientifico si intreccia con una più ampia riflessione e una serie di pratiche sperimentali. Inizia la carriera di allenatore: con l’intento di migliorare la performance sportiva attraverso la respirazione, diventa il riferimento per atleti di livello internazionale di nuoto, pallanuoto, ginnastica, scherma, karate, ciclismo, tra cui Federica Pellegrini, Filippo Magnini, Igor Cassina, nonchè Ambassador per la Fondazione Umberto Veronesi.
I suoi corsi e seminari rivolti a tutti, dai bambini agli anziani, sono incentrati su quelle che chiama le 3R: Respirare, Rilassarsi, Ritrovarsi.
Già autore di numerose pubblicazioni scientifiche e libri universitari, è anche autore di tre libri specifici sul mondo acqua: “La monopinna”, “Bimbi in acqua” e “La Rana, al massimo del suo stile”( ed.Magenes), oltre a "La scienza del respiro" del 2017 e "Il potere antistress del respiro" del 2020 (ed. Vallardi).

Biografia Maric
Pino Maddaloni

Pino Maddaloni

Judoka

Biografia

È ritenuto uno degli atleti più rappresentativi della storia del judo italiano di sempre.

Inizia ad apprendere i fondamentali del judo già all'età di due anni, sotto la guida del padre Giovanni. Il primo successo lo ottiene ai Giochi della Gioventù del 1988 e successivamente rimane imbattuto nelle categorie giovanili per nove anni, conquistando per 13 volte il titolo di Campione d'Italia.

Nel 1998 e nel 1999, si conferma Campione Europeo nella categoria -73 kg.

Nel 2000 vince l'oro alle Olimpiadi di Sydney nella categoria -73 kg.

Nel 2005 si riscatta dal lungo periodo di inattività causata da un infortunio, aggiudicandosi la medaglia d'oro ai Giochi del Mediterraneo ed ai Campionati del Mondo Militari, e nel 2006 l'argento ai Campionati Europei. Si ritira dopo la partecipazione alle Olimpiadi di Pechino.

La sua storia, romanzata, è stata narrata nel film per la televisione L'oro di Scampia del 2014.

Biografia Maddaloni
Ivana di Martino

Ivana Di Martino

Runner

Biografia

Ha iniziato a correre all’età di 11 anni e si innamorò subito di questo sport. Le piacevano soprattutto le campestri e le gare su strada. Adorava la sua squadra di Monza la “Forti e Liberi”, la maggior parte degli allenamenti venivano svolti al parco immersi completamente nella natura. I primi risultati li ottenne nelle campestri, dal 1983 al 1987 si classificò sempre per partecipare agli Italiani. Ottimo risultato nei 1200 m come allieva con il tempo di 3’ 41”. Terza agli italiani sui 1000 metri ai Giochi della gioventù.

Le imprese:

2013: Nasce la prima impresa 21 volte donna, 21 mezze maratone in giro per l’Italia per sostenere Doppia Difesa, associazione contro la violenza sulle donne.

2014: Running for Kids per il progetto Faro, sono partita con una maratona da Lampedusa e sono scesa ogni giorno di 2 km per 21 giorni, passando per i diversi centri di accoglienza.

2015: Rexist Run da Ventimiglia a Muggia, 700 km in 8 giorni per Dynamo Camp.

2016 Run4kids sono partita da Milano e in 12 giorni sono arrivata a Bruxelles, 909 km per portare un messaggio speciale in Commissione Europea per Banco Alimentare.

2017 WhiteUltraRun ho corso 330 km con 8000 m di dislivello intorno al Monte Bianco. Una corsa NO STOP al limite della fatica e della sopportazione per dire a me stessa e, soprattutto a tutte le donne che si può fare.

2019 “Run Everesting” da Cortina al Passo dello Stelvio.

Ivana insieme a Luca Borreca è autrice del libro "Correre è la risposta" (2018, Sperling&Kupfe).

Biografia Di Martino

Igor Cassina

Ginnasta

Biografia

Ginnasta italiano, campione nella specialità della sbarra, nasce a Seregno nel 1977 ed è laureato in Scienze Motorie.

Dopo una brevissima esperienza nel judo, a soli 5 anni si avvicina alla ginnastica artistica. Ne ha 9 quando disputa a Varese la sua prima gara ed arriva quarto.

A quindici anni, nel 1992 a Vercelli, Igor Cassina si laurea Campione Nazionale Junior. Due anni più tardi, ancora minorenne, è di nuovo Campione Italiano Junior e Campione Assoluto alla sbarra: è il primo ginnasta italiano appartenente alla categoria Junior a vincere un titolo assoluto.

Nel 2000 è nella squadra olimpica italiana che vola a Sydney per la XXVII Olimpiade, nel 2002 è bronzo agli europei di Patrasso, nel 2003 è argento ai Mondiali di Anaheim.

Nel febbraio del 2011 annuncia il suo ritiro dallo sport agonistico. Lavora in seguito come commentatore tecnico per la Rai e allenatore. Da un anno è Coach del Benessere nel suo “Progetto di Nutrizione e Sport Binomio Vincente”.

axf

Giacomo Jack Sintini:

Cestista

Giacomo Jack Sintini

Cresciuto nella cittadina romagnola di Bagnacavallo (RA), iniziò la carriera pallavolistica nella sua terra natale, prima nel Porto Ravenna Volley e successivamente nel Volley Forlì.

Dopo un solo anno in maglia oro-granata si trasferì alla RPA Perugia con la quale raggiunge una semifinale ed una finale scudetto nella stagione 2004-2005, che perse contro la sua ex squadra. In quella circostanza venne comunque premiato come miglior palleggiatore del campionato.

Nell'estate del 2005 venne convocato in Nazionale dal CT Gian Paolo Montali per affrontare l'Europeo vinto contro la Nazionale russa solamente al tie-break. Pochi mesi dopo disputò in Giappone la Grand Champions Cup, dove conquistò una medaglia di bronzo.

Nella stagione successiva, passato ad indossare la maglia della Lube Banca Marche Macerata, trionfò in campionato al termine della serie finale sempre contro la Sisley, aggiudicandosi lo stesso anno anche la Coppa CEV (allora il terzo trofeo continentale per importanza) e la Supercoppa italiana.

Al termine della stagione agonistica 2010-2011, all’apice della carriera, gli venne diagnosticato un tumore al sistema linfatico in data 1º giugno 2011, che lo costrinse ad abbandonare l'attività agonistica.

Dopo un solo anno la malattia venne superata, e l'8 maggio 2012 ottenne la certificazione di idoneità alla pratica sportiva agonistica.

A pochi giorni dal ritorno alla pallavolo venne ingaggiato dalla Trentino Volley, tornando in campo con l’esordio che avvenne il 14 ottobre 2012 (1 anno, 6 mesi e 10 giorni dopo la sua ultima apparizione ufficiale) durante una partita del primo turno della Coppa del Mondo per club 2012, trofeo che poi entrò nel suo palmarès; con la squadra trentina vince anche Coppa Italia 2012-13. Il 12 maggio 2013, a seguito dell'infortunio avvenuto in gara 4 del palleggiatore titolare Raphael de Oliveira, gioca gara 5 della finale playoff, contribuendo a vincere il terzo scudetto della squadra trentina. Nell'occasione viene nominato MVP della partita.

Dopo aver superato l'esperienza contro il cancro ha dato vita ad un'associazione che porta il suo nome, l'Associazione Giacomo Sintini, che si pone l'obiettivo di raccogliere fondi per la ricerca su leucemie e linfomi e per l'assistenza in campo onco-ematologico. La raccolta fondi è supportata anche dalla partecipazione dell'associazione ai principali eventi pallavolistici nazionali.

Nel 2014 pubblica il suo primo libro, Forza e Coraggio.

axf

Maurizio Ganz

Calciatore

Biografia

Nato a Tolmezzo nel 1968, è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, nel ruolo di attaccante.

Esordisce nella Sampdoria nel 1986, diciassettenne, dopo essere cresciuto nelle giovanili blucerchiate. Nella stagione 1988-1989 gioca con il Monza in Serie B, passando poi al Parma e al Brescia, dove rimane due stagioni vincendo con 19 gol il titolo di capocannoniere della Serie B 1991-1992. Grazie alla sua presenza il Brescia viene promosso in serie A.

Si trasferisce a Bergamo nell'estate del 1992 e con la maglia nerazzurra dell'Atalanta resta per tre stagioni: a metà anno si rompe il ginocchio e rimane fermo per 11 mesi. Nel frattempo l’Atalanta retrocederà in Serie B. Ma rientrato dall'infortunio riporterà la squadra a suon di gol di nuovo in massima serie.

Dopo il campionato di Serie B milita nelle fila dell'Inter, del Milan e della Fiorentina.

Nel 1993 è stato convocato per due volte da Arrigo Sacchi in Nazionale, senza però essere schierato.

Debora Novellino
Pallavolista

Carmen Turlea

Biografia

Figlia d'arte (sua madre è la nazionale rumena Marinela Neacşu), cresce nel Rapid Bucarest. Esordisce nella Serie A1 italiana vestendo la maglia della Parmalat Matera per tre stagioni, dal 1997 al 2000.

A Bergamo arriverà subito la vittoria del primo scudetto.

Dopo Bergamo, arrivano le grandi sfide con Chieri prima e Jesi successivamente.

Con Santeramo Sport, dove viene schierata nuovamente nel suo ruolo naturale imponendosi nel 2007-08 come miglior realizzatrice nel campionato di A1.

Nella stagione 2009-10 viene ingaggiata dalla Futura Volley Busto Arsizio, con la quale vince la Coppa CEV 2009-2010, risultando miglior realizzatrice e venendo eletta migliore giocatrice della competizione, mentre nel campionato 2010-11 gioca nella Spes Conegliano.

Nel 2011-12 passa al River Volley Piacenza con cui resta per due campionati, aggiudicandosi nella seconda stagione la doppietta Coppa Italia-campionato.

Ultimo passaggio nella stagione 2016-17 quando approderà al Volleyball Casalmaggiore per poi iniziare un nuovo progetto di vita.

Dal 2019 si propone come Coach del Benessere per portare la sua esperienza e competenza al servizio di chi vuole ritrovare energia per il proprio corpo attraverso lo sport e l’alimentazione.

Novellino
Daniela Masseroni

Riccardo Pittis

Cestista

Biografia

È stato uno dei più forti giocatori nel periodo dalla metà degli anni 1980 fino ai primi anni 2000. Dal '93 ha indossato la maglia della Pallacanestro Treviso per 11 stagioni chiudendo la propria carriera nella città veneta da lui scelta come luogo di residenza dopo il ritiro. A Treviso è stato uno degli attori principali per la rifondazione della società dopo l'abbandono della famiglia Benetton. Nel 2012 è diventato General Manager di Treviso Basket.Dalla stagione 2005-06 è commentatore televisivo per Sky Sport e a partire da marzo 2010 è stato anche Team manager della Nazionale italiana di pallacanestro.La pallacanestro è stata parte fondante della mia vita, il terreno, non soltanto di gioco, dal quale ho tratto tanti preziosi insegnamenti.gli stessi insegnamenti che oggi si impegna a trasferire alle persone e alle aziende che decidono di intraprendere percorsi di crescita personale e professionale, alla scoperta dei propri talenti e in ogni ambito della loro vita.

Biografia Masseroni
axf

Marco Mordente

Cestista

Marco Mordente

Militò nel settore giovanile del Teramo Basket fintanto che non fu notato dalla Benetton Treviso, che lo portò nel proprio vivaio. Successivamente passa all'Olimpia Milano, con cui contribuisce alla conquista degli scudetti juniores 1998 e 1999 facendo allo stesso tempo anche qualche comparsata in prima squadra.

Nel 1999 va in prestito a Ragusa, in Serie A2. L'anno successivo torna all'Olimpia ma resta solamente pochi mesi, poiché venne nuovamente girato in A2 ma questa volta a Reggio Emilia, dove ottiene il premio di miglior giovane di tutto il campionato.

Nel 2001-02 fa ritorno all'Olimpia, ma un anno più tardi è ancora di scena a Reggio Emilia, città dove rimane per tre anni, esclusa una breve parentesi con la Montepaschi Siena.

Nella stagione 2005-06 firma un contratto con la Benetton Treviso, formazione con la quale vince il campionato 2006. Nel corso del triennio trascorso con i verdi.

Nel luglio del 2008 Mordente firma un triennale con l'Olimpia Milano. Mordente termina la stagione europea ristabilendo il suo record personale per punti segnati in una gara di Eurolega (23 punti nella vittoria con il Real Madrid). Inoltre, sempre in Eurolega, la sua Olimpia riesce anche nell'impresa della vittoria al Forum di Assago contro i campioni in carica del CSKA Mosca in una stagione europea colma di emozioni.

Con la Virtus Roma e la Otto Caserta le ultime realtà sul campo.

Oggi commentatore in TV e Formatore

axf

Sara Cardin

Karateka

Biografia

Veneta, nata a Conegliano il 27 gennaio 1987, è una karateka italiana, Caporal Maggiore dell’Esercito Italiano.
Sara è campionessa di assoluto valore mondiale nella specialità del kumite, nella categoria -55 kg.
Il suo palmares vanta 20 titoli italiani, 4 ori 3 argenti Europei, 1 oro ed 1 argento Mondiali.
Tutt'ora è prima nel ranking Mondiale -55kg.
Attualmente Sara si sta allenando come Probabile Olimpica per le Olimpiadi di Tokio 2020.
Dichiara che il karate le ha donato autostima e fiducia: “Se mi trovassi in pericolo saprei come reagire senza panico».
Sportiva, ma anche moglie dal 2014.

Sara ha scritto il libro: "Combatti! Ho scelto di vincere" (2019, Baldini+Castoldi)

Giampaolo Calvarese

Arbitro

Biografia

Nato nel 1976 a Teramo, è un arbitro di fama nazionale e mondiale.

La sua carriera inizia nel 1993 arbitrando a Teramo a livello regionale; nel 1999 è stato promosso a livello nazionale. Dal 1999 al 2002 arbitra in Serie D, del 2003 al 2008 in serie C, collezionando 54 partite e dal 2008 arbitra in serie A e B, venendo eletto miglior arbitro di tutta la categoria.

Nel 2009 il suo esordio in serie A. Nel 2010, con la scissione della CAN A-B in CAN A e CAN B, l'arbitro teramano fu inserito nella CAN B. Nel 2012 diresse il ritorno della finale play-off di serie B, per l'accesso in serie A, tra Varese e Sampdoria. Il 2 luglio 2012 fu promosso in CAN A. Nell'agosto 2012 gli fu conferito un altro premio, il BWIN come miglior arbitro di serie B nella stagione 2011-2012.

Inoltre del 2009 ha partecipato a quasi tutte le competizioni di UEFA, Coppa del Mondo e fasi finale dell'Europeo 2016. Nel 2014 è uno dei due additional referee a Doha della Finale Supercoppa Italiana.

Dal 2012 al 2017 tra arbitro centrale, addizionale e quarto uomo conta più di 200 presenze in serie A.

Il 26 agosto 2017, in occasione della prima giornata del campionato di serie A 2017-2018, si infortuna seriamente durante l'incontro tra Benevento e Bologna ed è costretto ad un lungo stop.

GianMaria Gabbiani

Pilota

Biografia

Classe 1978, è un pilota italiano, due volte Campione del Mondo e vincitore della Venezia-Montecarlo. È un pilota “seriale”, come si definisce lui stesso: guida qualsiasi mezzo dalla bicicletta alla moto, fino ad arrivare alla barca.
Grazie al papà Beppe Gabbiani, pilota di Formula 1, a tre anni e mezzo correva già sui go kart.
Nel 1996 la prima gara con la F. Renault sul circuito di Vallelunga a Roma, dove anni dopo girò il programma “Chi Guida Meglio?” per LA7. Nel 2003 debutta nella NASCAR americana nel circuito Caraway Speedway ed è uno dei primi piloti italiani nella storia a disputare una gara della Federazione Americana.
Il suo palmares prevede diversi titoli: nel 2009 è secondo nel Campionato Italiano C.I.T.E., nel 2011 e 2012 diventa Campione del Mondo Powerboat Endurance gr.B oltre a vincere la medaglia di bronzo nel Mondiale P-1 2013.
Infine è stato insignito dal CONI della medaglia al valore sportivo nel 2014.

Claudio Chiappucci

Ciclista

Biografia

Nato a Uboldo nel 1963, è un ex ciclista su strada, pistard e ciclocrossista italiano.

Professionista dal 1985 al 1998, ha vinto una Milano-Sanremo, tre tappe al Tour de France e una al Giro d'Italia che gli hanno fatto guadagnare il soprannome El Diablo: diavolo come corre, diavolo come va all'attacco.

Da dilettante Chiappucci vinse il Campionato Italiano di seconda categoria nel 1982 ed altre corse importanti. Gli altri successi arrivarono poi nel 1989, quando si aggiudicò la Coppa Placci e il Giro del Piemonte.

Nel 1990, dopo aver vinto la classifica GPM al Giro d'Italia, Chiappucci balzò agli onori della cronaca durante il Tour de France: al secondo giorno di gara, insieme a Steve Bauer, Frans Maassen e Ronan Pensec, andò infatti in fuga e giunse al traguardo con ben 10'35" di vantaggio sul gruppo con tutti i principali favoriti al successo finale.

Vince al Sestriere nel 1992 dopo una scorpacciata di chilometri di fuga solitaria.

Carlo Checchinato

Rugbista

Biografia

Nato ad Adria nell’Agosto del 1970 è un ex rugbista a 15, seconda linea del Rovigo (dal 1988 al 1995), del Benetton Treviso (dal 1995 al 2004) e internazionale per l'Italia (dal 1990 al 2004).

Carlo ha sempre giocato in Serie A, impegnandosi in 242 partite, segnando 309 punti e vincendo ben 7 Campionati Italiani.

Nel 1990 l'esordio in Nazionale contro la Spagna. Fu la prima di 83 presenze in 14 anni in maglia azzurra, con la quale Checchinato disputò quattro Coppe del Mondo consecutive.

Al momento del suo ritiro era l'avanti che aveva realizzato il maggior numero di mete in incontri internazionali.

Dal Luglio 2017 è divenuto Direttore Commerciale della FIR.

Rachele Sangiuliano

Pallavolista

Biografia

Classe 1981, nata a Noventa di Piave, è un'ex pallavolista italiana che giocava nel ruolo di palleggiatrice.

Nella stagione 1997-98 fa il suo esordio nella pallavolo professionistica e prende parte al campionato di Serie A2; con la squadra veneta resta per cinque stagioni, vincendo la Coppa Italia di Serie A2 1999-00. In questo periodo fa parte delle nazionali giovanili italiane: nel 1998, con quella Under-19 vince la medaglia d'oro al Campionato Europeo e nel 2001 ottiene la prima convocazione nella Nazionale maggiore italiana.

Ha giocato in diverse squadre di Serie A1 e A2, oltre a vantare 106 presenze in Nazionale maggiore.

Nel 2002, con la Nazionale Italiana, vince la medaglia d'oro al campionato mondiale e nel 2003 partecipa alla Coppa del Mondo, chiusa al quarto posto e sua ultima competizione in maglia azzurra.

Simone Origone

Speed Ski

Biografia

Valdostano, di Ayas, del 1979, è uno sciatore di velocità italiano. Fratello maggiore di Ivan Origone, a sua volta sciatore di velocità di alto livello, sotto la guida del padre inizia a fare gare di sci alpino fin da piccolo e a 16 anni entra nella squadra regionale ASIVA; a 19 anni viene arruolato nella seconda squadra del CS Esercito, venendo però congedato nel giro di 6 mesi a seguito di problemi fisici.

Nel 2003 inizia a sperimentare lo sci di velocità. Nel 2004 entra nella squadra nazionale di sci di velocità e durante la prima stagione vince la sua prima Coppa del Mondo. Nel 2007 conquista il suo secondo titolo mondiale, sulla pista svizzera di Verbier, ma subito dopo aver tagliato il traguardo incorre in una caduta che gli procura la frattura di radio e ulna.

Nel 2014 partecipa ad una spedizione sul K2 dove ad 8000 mt riesce a salvare un compagno colpito da un forte mal di montagna.

Nel settembre 2007 ha asceso le 20 vette oltre i 4000 m della catena del Monte Rosa.

Alessandro Trimarchi

Pallavolista

Biografia

Nato a Catania il 24/08/1972, inizia a giocare per caso a pallavolo a scuola, realizzando il sogno di diventare campione d’Italia Juniores con la squadra giovanile della San Cristoforo battendo le grandi corazzate dei club di serie A. Si trasferisce in seguito al nord Italia per entrare a lavorare nel mondo delle telecomunicazioni, giocando comunque in squadre minori per non abbandonare il suo grande amore, il Volley giocato. Nel 1999 arriva la chiamata di Casa Modena, squadra storica del volley e candidata al titolo, che gli cambierà la vita e che lo porterà, dopo aver lasciato il suo vecchio lavoro, a disputare subito la sua prima finale scudetto ed a calcare nei 10 anni successivi i campi più importanti del volley di A1 (Trento, Modena, Perugia, Roma e la stessa Lube Macerata). Un sogno che diventa realtà giocando con e contro coloro che da bambino erano i suoi idoli. Due finali scudetto, due final four di Champions League. Un sogno che si avvera grazie alla passione, l’allenamento e la perseveranza.

Moreno Torricelli

Calciatore

Biografia

Nato a Erba nel gennaio 1970, è un allenatore di calcio ed ex calciatore, di ruolo terzino.

Appena approdato nel campionato lombardo di Promozione inizia a giocare all'Oggiono nel 1988, dove rimane per due annate prima di essere ceduto alla Caratese, in Serie D.

All'inizio degli anni 1990 lavora come falegname in una fabbrica di mobili della Brianza e gioca a calcio solo come passatempo, ma grazie a un'amichevole disputata proprio della Caratese contro la Juventus, la sua vita cambia: nella primavera del 1992 viene aggregato ai bianconeri dove rimarrà fino al 1998 quando ottiene la cessione alla Fiorentina, dove giocherà fino al 2002.

Nel 2003 si trasferisce in Spagna nelle file dell'Espanyol, dove milita per due campionati. Torna in Italia nel novembre del 2004 accasandosi all'Arezzo, in Serie B. Nell'estate del 2006 si ritira definitivamente dal calcio giocato.

Tra il 1996 e il 1999 ricevette 21 convocazioni nella nazionale maggiore dell'Italia, totalizzando 10 presenze in campo.

Nel 2007 inizia ad allenare in diverse categorie. Al termine della stagione, in cui sfiora l'accesso alla zona play-off, si dimette dall'incarico.

Nell'estate del 2014 viene ingaggiato dal Pont-Donnas/Hône-Arnad di Aosta come supervisore delle formazioni giovanili.

Nel suo palmares vanta: 3 Campionati Italiani vinti con la Juventus, 2 Coppe Italia con Juventus e Fiorentina, 2 Supercoppa con la Juventus e 1 Coppa UEFA, 1 UEFA Champions League, 1 Supercoppa UEFA, 1 Coppa Intercontinentale sempre con la Juventus.

Fabrizia D'Ottavio

Ginnasta

Biografia

Nata a Chieti il 3 febbraio 1985, è un'ex ginnasta italiana.
Nel suo palmares ci sono 1 argento Olimpico, 1 oro, 5 argenti, 2 bronzi Mondiali, 1 oro, 3 argenti e 4 bronzi Europei.
Oltre agli impegni sportivi è impegnata socialmente in diversi progetti: nel 2005 è stata Testimonial UNICEF, AVIS e dell’Istituto di ricerca Mario Negri; nel 2007 riceve la Medaglia d’Oro al Valore Atletico dal CONI e nel 2015 diventa ambasciatrice nel mondo della Fondazione Isal.
Infine ha lavorato come commentatrice per Sky Sport in occasione delle Olimpiadi di Londra 2012 e degli European Games di Baku nel 2015.
Attualmente Fabrizia fa parte del Consiglio Direttivo Nazionale della la Federazione Ginnastica d'Italia.

Paolo Bossini

Nuotatore

Biografia

Paolo Bossini è la storia di una rinascita. Dai podi delle piscine europee ai minacciosi spazi di un altro tipo di corsia, quelle di un ospedale.
Una sfida condotta sempre con la stessa determinazione, sempre con la stessa voglia di superarsi.
Nato a Brescia nel 1985, è un nuotatore specializzato nella rana. Distanza preferita: i 200 metri, ma ha conquistato alcune vittorie anche nei 100 metri.
La sua attività è stata interrotta due volte: la prima interruzione, momentanea, a causa di un'appendicite che gli ha impedito di partecipare ai Campionati Mondiali di Montréal; la seconda, quella definitiva, a causa di un tumore linfatico per cui è stato operato.
Oggi Paolo è guarito da quella malattia arrivata così all’improvviso e non ha rinunciato alla sua passione per il nuoto: è diventato coach della Repubblica Ceca al Centro Federale di Praga.

Simone Venier

Canottiere

Biografia

Roccia razza Piave trapiantata a Sabaudia sull’onda di nonni emigranti.
Nasce a Latina il 26 agosto 1984. È un canottiere italiano che gareggia per le Fiamme Gialle, specializzato nella vogata di coppia. Vanta nel suo palmares una medaglia d’argento nel quattro di coppia alle Olimpiadi di Pechino (2008) e ai Campionati del mondo di Karapiro (Nuova Zelanda, 2010).
Sposato con Valeria Altobelli, hanno un figlio di nome Gioele, nato nel 2012.

Carlo Molfetta

taekwondoka

Biografia

Nato a Mesagne nel febbraio 1984, è un ex taekwondoka italiano.
Attualmente lavora come Team Manager della Nazionale Italiana di Taekwondo ed è stato capitano della Nazionale Italiana di taekwondo, oro Olimpico nella categoria +80 kg ai Giochi Olimpici di Londra 2012.
I risultati più importanti? Oltre a essere stato per ben 10 volte Campione Italiano nella sua categoria, Carlo vanta 1 oro Olimpico, 1 oro, 2 argenti e 1 bronzo Mondiali, 1 oro, 1 argento e 3 bronzi Europei, 1 oro alla Coppa del Mondo, 1 oro alle Universiadi ed 1 oro ed 1 argento ai mondiali militari.

Valerio Bianchini

Allenatore di pallacanestro

Biografia

Nato a Torre Pallavicina nel Luglio del 1943 è un allenatore di pallacanestro italiano.
È stato il primo nella storia della pallacanestro italiana, a vincere tre scudetti con tre squadre diverse (Pallacanestro Cantù, Virtus Roma, Victoria Libertas Pesaro). È soprannominato "il vate".
Ha guidato la Nazionale Italiana in occasione dei Mondiali di Madrid del 1986 e degli Europei di Atene del 1987, ma i suoi maggiori successi sono stati ottenuti alla guida di squadre di club.
Nel suo palmarès sono presenti numerosi altri trofei: la Coppa delle Coppe 1981 e la Coppa dei Campioni 1982 con la Pallacanestro Cantù, la Coppa dei Campioni e la Coppa Intercontinentale 1984 con la Virtus Roma, la Coppa Italia 1998 con la Fortitudo Bologna.
Nel 2013 è ammesso alla Hall of Fame del basket italiano.

Elisa Di Francisca

Schermitrice

Biografia

Nata a Jesi nel 1982, è una schermitrice italiana delle Fiamme Oro, specializzata nel fioretto.

Mamma del piccolo Ettore, avuto dal compagno Ivan, sale in pedana per la prima volta insieme alla sorella Martina e qualche anno prima del fratello Michele. In precedenza si era cimentata nella danza.

Fin da subito inizia la scalata al successo: nel 1995 si laurea campionessa italiana "ragazze". L'anno dopo è medaglia d'argento ai Campionati Italiani Allievi. Nel 2000 è seconda nei Campionati Italiani Giovani e terza in quelli assoluti. Nel 2003 è di nuovo sul podio nelle stesse competizioni.

Oggi è considerata come una delle più forti schermitrici italiane di sempre: è campionessa olimpica ai Giochi di Londra 2012 sia nell'individuale sia nella gara a squadre, ha vinto la medaglia d'argento ai Giochi di Rio de Janeiro nel 2016 nella prova individuale.

Sportiva ma non solo: nell'ottobre 2012 parte per il Kenya, dove resta per due settimane in una spedizione umanitaria con Intervita Onlus.

axf

Mauro Bergamasco

Rugbista

Mauro Bergamasco

Proviene da una famiglia di rugbisti: suo padre Arturo, anch'egli flanker, si guadagnò 4 presenze in Nazionale negli anni settanta, e suo fratello Mirco è anch'egli rugbista e internazionale per l'Italia.

Cresciuto nelle giovanili del Petrarca, esordì in prima squadra nel 1998, a 19 anni.

Nel biennio successivo rimase a Padova, poi si trasferì alla Benetton Treviso, club con il quale divenne campione d’Italia in due occasioni, nel 2000-01 e nel 2002-03.

Dal 2003 milita nella squadra parigina dello Stade Français e vanta la vittoria nel campionato francese al termine della stagione 2006-07.

In Nazionale fin dall' Era-Coste (il suo debutto risale al 18 novembre 1998 contro i Paesi Bassi), Bergamasco ha disputato cinque edizioni della Coppa del Mondo e tutte le edizioni del Sei Nazioni fino al 2010, a eccezione di quella del 2004. Vanta 14 mete in Nazionale.

Si ritira dal rugby giocato l'11 ottobre 2015 al termine dell'avventura italiana nella Coppa del Mondo di rugby[10].

Il 7 luglio 2016 il Petrarca, annuncia che Mauro Bergamasco, entrerà a far parte dello staff tecnico del Petrarca Rugby Junior, con il compito di responsabile della formazione degli allenatori, e della applicazione della linea tecnica

Oggi È anche commentatore tecnico delle partite di Pro14 sulla piattaforma DAZN.

axf
axf

Daniele Cassioli

Sci nautico

Daniele Cassioli

Lui si racconta così:

Nato cieco, il 15 agosto del 1986, a Roma.
Sono cresciuto e vivo in provincia di Varese con la mia famiglia, il regalo più grande che il destino potesse farmi.

La mia passione per lo sport nasce molto presto: dall’età di 3 anni ho iniziato a praticare nuoto e karate. Poi le prime esperienze sugli sci e nell’estate del 1995 ho cominciato la mia avventura con lo sci nautico.

Sono tesserato Asd Waterski Recetto e gareggio in ogni specialità dello sci nautico di cui detengo i record del mondo.

Mi sono reso conto che la mia storia può essere da stimolo per altre persone non vedenti, soprattutto ai bambini.
Dallo sport ho imparato che possiamo fare ciò che desideriamo: lo sport può diventare quel pezzo di strada che c’è tra noi e la felicità.

Per questo, nel 2018 ho pubblicato il mio primo libro – Il vento contro – che tratta dal mio punto di vista temi quotidiani, dalla vita di coppia alla paura di non essere all’altezza.

axf
axf

Luigi Samele

Schermitore

Luigi Samele

Ha vinto 3 volte i Campionati europei di scherma nella sciabola a squadre. Ha vinto le prove di Coppa del Mondo di scherma a Chicago nel 2014 e a Cancun nel 2016. Ha conquistato la medaglia d'oro nella prova individuale ai Mondiali Cadetti di Plovdiv. Partecipa come riserva alle Olimpiadi di Londra del 2012 e dà un grande contributo alla squadra italiana nella finale per il bronzo, vinta poi dall'Italia. Per 4 volte entra nella Top Ten del Ranking finale della Coppa del Mondo di scherma sciabola individuale. Nel 2006 Ha vinto la Coppa del Mondo Junior 2005-06 Nel 2005 a Tapolca nei Campionati Europei Junior di scherma vince la medaglia d'oro sia nella prova individuale che nella prova a squadre. Nel 2016 a Roma e nel 2019 a Palermo nei Campionati italiani assoluti di scherma vince la prova individuale di Sciabola. Nel 2018 vince l'argento nella gara iridata di sciabola maschile a squadre sia al Campionato Mondiale di Wuxi che al Campionato Europeo di Novi Sad.

axf
axf

Giulia Quintavalle

Judoka

Giulia Quintavalle

Nata a Livorno il 6 marzo 1983, risiede a Rosignano Solvay. Ha iniziato a praticare judo nella società Kodokan Cecina con il maestro Renato Cantini, oggi è tesserata per le Fiamme Gialle. Il suo coach attuale è Felice Mariani.

E' stata tre volte medaglia d'oro ai campionati italiani (Torino 2004, Genova 2005, Pesaro 2006), medaglia di bronzo ai Giochi del Mediterraneo di Almeria (Spagna) nel 2005, conquistando il quinto posto nei campionati mondiali di Rio de Janeiro 2007 (specialità 57 kg), stesso piazzamento raggiunto negli Europei di Lisbona 2008.

Alla sua prima apparizione in un'Olimpiade l'11 agosto 2008 batte in finale l'olandese Deborah Gravenstijn, portando all'Italia la seconda medaglia d'oro dell'edizione cinese delle Olimpiadi, nonostante un colpo al gomito.

È la prima donna italiana, nella storia dei giochi olimpici, a vincere la medaglia d'oro nel judo.

axf
axf

Stefano Eranio

Calciatore

Stefano Eranio

iniziò la sua carriera da professionista con il Genoa nell’agosto del 1984. Nelle prime 5 stagioni al Genoa giocò in serie B. Con il Genoa approdò alla serie A nel 1989. In totale Eranio giocò per il Genoa 8 stagioni prima di approdare all’AC Milan nell’agosto 1992.

Con l’AC Milan vinse 3 scudetti (1993, 1994 e 1996), tre Supercoppe Italiane (1992, 1993 e 1994) ed inoltre giocò due finali di coppa campioni. La prima, nella stagione 1992-1993, venne persa dall’AC Milan 1-0 contro l’Olympique Marsiglia, e la seconda (stagione 1993-1994) venne vinta 4-0 contro l’Ajax.
Eranio poi aggiunse un ulteriore trofeo nella sua bacheca personale nel 1994, con la vittoria della Supercoppa Europea.

Nel maggio del 1997 si trasferì in Inghilterra dove giocò nella squadra del Derby County, dove divenne il beniamino dei supporter inglesi. Eranio fece il suo debutto in Premier League il 9 agosto 1997 contro il Blackburn Rovers.
E’ ancor oggi considerato uno dei migliori giocatori di sempre del Derby County e dal 2006 è stato inserito nel novero delle Leggende del Derby (Derby Legends).

Eranio si è ritirato dal calcio giocato solo nel 2003.

axf
axf

Clemente Russo

Pugile

Clemente Russo

Clemente Russo è un pugile e personaggio televisivo italiano. Cresciuto a Marcianise, culla del pugilato nazionale, è il pugile con il maggior numero di incontri disputati di tutte le categorie e di tutte le sigle dilettantistiche della boxe italiana.

È stato campione del mondo dei dilettanti a Chicago 2007 e Almaty 2013 e vicecampione olimpico a Pechino 2008 e a Londra 2012. Ma ha vinto anche un bronzo agli Europei Juniores, cinque titoli italiani, i mondiali militari e la medaglia d’oro ai Giochi del Mediterraneo nel 2005.

Nel 2008 arriva secondo al reality La talpa e nel 2009 recita come protagonista nel film Tatanka, ispirato all’omonimo racconto di Roberto Saviano. Per la partecipazione al film viene sospeso dalla Polizia di Stato. Nel 2012 entra nelle Fiamme Azzurre della Polizia Penitenziaria.

In tv, conduce lo show comico Colorado … a rotazione! insieme a Federica Nargi e Paolo Ruffini, e nel 2014 è tra gli inviati della trasmissione Mistero. Nel 2016 partecipa come concorrente alla prima edizione del Grande Fratello Vip, ma viene espulso in seguito ad alcune dichiarazioni offensive nei confronti di Simona Ventura.

axf
axf

Alberto Cova

Mezzofondista

Alberto Cova

Nato ad Inverigo (Como) il 1° dicembre 1958; alto 1.72 x 53 kg. Presenze in Nazionale: 34. Allenato da Giorgio Rondelli. Campione europeo (1982), campione mondiale (1983) e campione olimpico (1984) sui 10000 metri.

Ha iniziato a correre nel 1972 al paese natio, Inverigo, poi si è trasferito a Mariano Comense ed è entrato nelle fila dell’Atletica Mariano Comense grazie ad un professore di scuola. Nel 1977 fu campione italiano juniores dei 5000, distanza preferita rispetto ai 10000 fino al 1980 compreso. Figlio di operai, diplomato in ragioneria.

Il sodalizio con Giorgio Rondelli è nato nel 1980, quando Cova è passato alla Pro Patria. Grande “finisseur”, ha conquistato nei 10.000 metri tutti i titoli più importanti.

Sia da outsider (Europei 1982) che da grande favorito (Olimpiadi 1984) ha dimostrato di saper gestire qualunque situazione, di poter vincere gare lente o tirate. Strano a dirsi, non ha mai detenuto il record italiano di questa distanza. Cova amava un po’ meno i 5000, sui quali è stato tuttavia primatista nazionale, con 13:13.71 (Rieti, 1982) e poi con 13:10.06 (Oslo, 1985). Nei 1500 metri ha un personale di 3:40.6 (1985).

axf
axf

Debora Novellino

Calciatrice

Debora Novellino

Nata a Taranto nel settembre del 1997, è una giovane calciatrice italiana, difensore della Pink Sport Time.Figlia d'arte, acquisisce la passione per il calcio dal padre Giuseppe e dallo zio Walter che divide con la sorella Donatella, giocatrice di calcio a 5.È sui campi fin da quando aveva 4 anni. Raggiunta l'età massima per giocare con i maschi decide di passare al calcio a 5 femminile incrociando l'attività della sorella, Donatella, che gioca nel Real Five Fasano. Dalla stagione 2014-2015 gioca al Pink Sport Time (Serie A) debuttando nel ruolo di difensore alla 1ª giornata di campionato. Nella stagione 2016/2017 con la Pink Bari ha vinto il campionato, salendo nella massima serie. Il 2 gennaio 2016 è stata votata "Prima Miss dell'Anno" di Miss Italia ed è ammessa direttamente alle prefinali nazionali a Jesolo.

axf
axf

Daniela Masseroni

Ginnasta

Daniele Masseroni

Nata a Trescore Balneario (BG) nel 1985, a 6 anni inizia a fare ginnastica ritmica sulle orme della sorella maggiore Laura. Inizia un percorso che dura 20 anni; 20 anni di ginnastica di cui 10 nel Team Italia, prima come individualista e poi con la squadra nazionale di cui è stata titolare per 8 anni e con la quale ha potuto scrivere alcune delle pagine più belle della storia della ginnastica ritmica italiana.

Una medaglia d'argento alle olimpiadi di Atene nel 2004, quattro medaglie d'oro mondiali (Baku, Mie, Mie e Mosca), un oro Europeo a Torino… solo alcune delle tante medaglie vinte insieme alla farfalle azzurre.

axf